Blog

Certificato di Eccellenza 2021

Master Chef è una pasticceria palermitana di antica tradizione, che vuol portare avanti l’amore per la terra di Sicilia, con le sue arance, il suolo fiorito, i suoi profumi, le architetture eterne, ma anche la sua tradizione culinaria e i dolci tipici che continuano nel tempo ad allietare i palati e ci raccontano storie antiche.
La pasticceria siciliana infatti deriva dall’unione di culture e tradizioni diverse che storicamente l’hanno influenzata fino a renderla oggi una delle scuole più apprezzate al mondo.

Oggi ritroviamo tutta la creatività e l’originalità delle ricette tipiche della Trinacria nei prodotti di Master Chef, l’azienda di Palermo, che da quasi 100 anni produce piccoli peccati di gola realizzati con gli ingredienti autoctoni, semplici, autentici e di alta qualità.

La storia di Master Chef ha origini indietro nel tempo.
Siamo negli anni Venti quando nella sua bottega ad Alimena, un paese delle Madonie, nonna Agrippina inizia a produrre i famosi dolcetti di pasta di mandorle secondo l’antica ricetta delle suore benedettine.
Note per la loro dolcezza e bontà, le paste di mandorle sono in Sicilia considerati i dolci delle feste e la loro creazione risale all’epoca della dominazione borbonica.

Da allora Master Chef ha fatto molta strada, prima con l’ingresso in “bottega” di mamma Carmela, nel 1929, che continua la tradizione pasticcera di famiglia ampliandola ad altre specialità tipiche siciliane come i famosi cannoli e la cassata, veri e propri simboli della cucina dell’isola.
E in seguito con il passaggio del testimone alla terza generazione, guidata da Salvatore Gangi Dino, che, con visione e capacità imprenditoriale ha saputo trasformare l’attività artigianale di famiglia in una solida realtà aziendale, moderna e innovativa, che concilia metodi e ricette tipiche della Trinacria con le esigenze e i gusti del mondo moderno.

Oggi come allora i dolci vengono prodotti con la stessa cura e amore per la tradizione, ma l’antica ricetta delle paste di mandorla è stata rivisitata per renderla più adatta alle aspettative dei consumatori che possono scegliere tra gusti diversi sempre ispirati dai prodotti tipici locali, tra cui il pistacchio di Bronte, il Cedro, il mandarino e la fragola.

Nel corso degli anni sono state inserite diverse nuove proposte sempre scegliendo tra le più popolari della tradizione pasticcera siciliana come il famosissimo Croccante, i Torroncini morbidi realizzati rigorosamente con pistacchi siciliani e mandorle di Avola, le golose creme al pistacchio, al melograno e alla nocciola e la frutta Martorana, vera e propria opera d’arte.
Recentemente sono stati introdotti anche i soffici panettoni delle feste, proposti in un elegante confezione regalo e arricchiti dalle creme Master Chef nei diversi gusti.

Oggi l’offerta si articola in due linee di prodotti: la Linea Black Diamond, pensata per le esigenze del pubblico nazionale ed internazionale e distribuita nei duty free, concept stores e luxury stores e Ho.re.ca, e la Linea I Colori di Sicilia dedicata al canale GDO per mettere le dolcezze siciliane a disposizione dei più “golosi” direttamente nel proprio punto vendita.

Grazie alla loro bontà artigianale i prodotti Master Chef sono apprezzati in Italia ma anche nel mondo dove vengono richiesti in primo luogo dai siciliani che vivono all’estero e che ritrovano con nostalgia tutti i sapori della loro terra d’origine, ma sono anche apprezzati dai palati più esigenti che riconoscono la genuinità e la qualità degli ingredienti utilizzati in un dolce mix di tradizione e innovazione.
Non è un caso che Master Chef sia annoverato nel 2020 nell’elenco di Eccellenze italiane, il circuito internazionale che individua e valorizza il meglio, in termini di cultura, servizi e prodotti, della tradizione italiana.
Un riconoscimento importante perché frutto dell’amore che ogni giorno Master Chef mette nel suo lavoro e dell’orgoglio di realizzare sempre prodotti buoni e genuini che sono rappresentativi del “far bene” tipico italiano e del portare avanti le tradizioni e la cultura di cui l’Italia è così ricca. 

Open chat